Protocollo d’intesa sulle Rappresentanze Sindacali Unitarie

0
150

Logo_Uil_Poste_per FB 2 copiaþÿlogo slp orizzC:\Users\Giuseppe\Desktop\logo fncuglcom.jpg

COMUNICATO
PROTOCOLLO D’INTESA SULLE RAPPRESENTANZE SINDACALI UNITARIE
Accordo del 27 febbraio 2020
Sottoscritto, nella giornata di ieri, l’importante accordo che ridisegna il sistema della Rappresentanza all’interno di Poste Italiane, anche alla luce del recepimento dei principi ispiratori del Testo Unico del gennaio 2014. Con la presente intesa le parti perseguono il comune obiettivo della realizzazione di un assetto stabile del sistema di rappresentanza, soprattutto funzionale al nuovo modello organizzativo di cui l’Azienda si è dotata in tutti questi anni di profonde trasformazioni.
Le modifiche introdotte affrontano tematiche per lungo tempo rimaste prive di soluzioni, prima fra tutte quella concernente il cosiddetto “cambio casacca”, la cui rimodulazione riporta tale fenomeno in un perimetro di maggiore coerenza, propedeutico al contenimento di comportamenti di svilimento del principio di sana rappresentanza.
Valorizzato il concetto di genere in un’Azienda a forte connotazione femminile; sancita, infatti, la previsione della necessità di garantire un’adeguata rappresentanza di donne all’interno delle liste.
Contemplata la possibilità di esprimere il voto con doppia preferenza, a garanzia di maggiore partecipazione ed impegno da parte dei candidati.
Ampliata la platea dell’elettorato attivo, con coinvolgimento delle Lavoratrici e dei Lavoratori con contratto a tempo determinato di durata di almeno sei mesi e in servizio alla data delle elezioni.
Confermata la Rappresentanza dei Quadri attraverso l’istituzione di specifici Collegi e la contestuale semplificazione della modalità di presentazione delle liste, avendo le parti convenuto di eliminare la precedente propedeuticità della raccolta delle firme.
Rideterminate, in numero e strutturazione, le Unità Produttive, in una logica di semplificazione e di maggiore coerenza delle stesse rispetto all’attuale assetto organizzativo. Non è stato possibile definire collegi di Chief Operating Office in quanto l’attuale strutturazione della Divisione ancora non prevede livelli dirigenziali decisionali con cui interfacciarsi. Seguiremo con estrema attenzione le evoluzioni del settore, ben consci delle enormi potenzialità della neonata Divisione, soprattutto sul versante della digitalizzazione.
Con questa importante intesa si concretizza il percorso di avvio della fase elettorale che finalmente porterà, stato emergenziale permettendo, al rinnovo delle Rappresentanze Sindacali Unitarie nelle giornate del 19-20 maggio prossime.
Roma, 28 febbraio 2020
LE SEGRETERIE NAZIONALI